Tennis…? No, Padel!

Il Padel è una disciplina in grande crescita, divertente, adatta a tutte le età, sesso, condizioni fisiche, ma soprattutto economica!

Nato negli anni ’70 in Messico, è però in Spagna, a partire dagli anni ’80, che ottiene visibilità passando da gioco di élite a vero e proprio sport, diffondendosi poi in svariati paesi del mondo.
In Italia approda nel 1991 con la Federazione Italiana Gioco Padel e, negli ultimi cinque anni, ha avuto un incremento di oltre l’800%.
Ma perché così tanto successo?
La risposta è semplice: la qualità del tennis si mescola ad una maggiore facilità di apprendimento, ad un minor utilizzo di spazi, e quindi di soldi.
I campi, che possono essere sia indoor che all’aperto, devono la loro particolarità al fatto che i muri che delimitano il fondo campo ne sono parte integrante perciò se la palla lo colpisce essa può essere respinta con la racchetta.
Si gioca in quattro utilizzando una racchetta più piccola, più piatta, non incordata ma forata, rispetto alla tradizionale da tennis e la palla può essere, o uguale a quella da tennis, o più morbida.
Il Padel è uno sport di ritrovo, divertente, dinamico, utile alla socializzazione e che richiede poco sforzo fisico: per questo adatto anche a tutta la famiglia come passatempo.
Non resta che indossare dei pantaloncini, una maglietta, scarpe comode e andare a giocare!

Condividi

Altri articoli

Come si sceglie una racchetta da Padel?

In commercio esistono varie racchette da Padel, ognuna con delle caratteristiche specifiche e ben definite. Esistono principalmente tre tipi di forme che la racchetta può